Get Adobe Flash player
LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK
SERVIZIO CORTESIA ATTIVO DALLE 8:00 ALLE 21:00
TAROCCHI AMORE
OracoloAffinità
TheSpider.it - web directory italiana

Sensitivi e Veggenti

come-capire-se-si-e-sensitiviInnanzi tutto dobbiamo intenderci sul concetto di sensitivi. Le persone dotate di questo senso sono molte, ma poche riescono a svilupparlo correttamente.Comunemente questa terminologia viene riferita, a persone che possiedono facoltà sensoriali spiccate e fuori dal comune, hanno il dono della chiaroveggenza, parlano con angeli, con strane entità, o piu semplicemente riescono a provare sensazioni e premonizioni avvertite in modo chiaro e forte, su possibili eventi e fatti che riguardano persone con le quali sono in qualche modo in contatto, o che siano oggetto della loro attenzione e concentrazione.

Essere sensitivi è proprio delle persone che hanno sviluppato il “sesto senso”, cioè, per dirla con parole semplici, quelle invisibili ed ultra-sensibili antenne che permettono loro di “captare” tutto ciò che li circonda ora e che accadrà poi. I loro sensi sono talmente raffinati da cogliere al volo, fatti, sensazioni, umori e situazioni che gli altri non vedono, non sentono e non intuiscono, o che percepiscono in misura molto minore.Certo, sono capacità innate, o comunque una particolare predisposizione congenita è d’obbligo in questi casi. Quanti di noi hanno avuto esperienze “strane” alla stregua di quelle che hanno solitamente il classico veggente? Misteriose coincidenze? Magari  sogniamo o pensiamo ad una persona che non vediamo (e a cui non pensavamo) da molto tempo, e poco dopo la incontriamo per caso, oppure ci telefona, o ci contatta per e-mail. Pensiamo che sia solo una coincidenza vero? Eppure succede quasi a tutti, prima o poi nella vita, un’esperienza di questo tipo o anche più significativa. Con il tempo hanno coltivato questa dote, hanno imparato a coltivare la capacitŕ di sintonizzarsi e captare segnali chiari e inequivocabili, su eventi, situazioni e stati d’animo prossimi a verificarsi e a materializzarsi, anticipare gli eventi o capire ove e come agire per evitare un brutto epilogo verso il quale ci si sta dirigendo.